Storia

LE ORIGINI

Erano le ore 23:00 del 14 Settembre 1946, quando un gruppo di sportivi capitanato da Teodoro Moggio, composto da Giovanni Gandoglia, Giacomo Sirito, Franco Salice, Giglio Parodi, Dino Ricchebuono, Giovanni Ganduglia, Luigi De Ferrari, Natalino Tissoni, Tommaso Garzoglio e Ottavio Pastorino, si riunì nella della quinta elementare della allora scuola di Via Musso, armato di tanta buona volontà, con zero mezzi e capitali, fondò la Polisportiva Nolese.

Per i colori sociali furono adottati il bianco ed il rosso della bandiera dell’antica Repubblica. Teodoro Moggio fu eletto presidente.L’attività agonistica ebbe inizio nei primi mesi del 1947. La squadra di calcio iniziò l’attività sul campo di Spotorno, svolgendo incontri amichevoli con levarie società savonesi, libere da impegni di campionato. In seguiti partecipò, vittoriosa, al torneo Coppa Primavera organizzato dalle società sportive di Noli, Spotorno e Bergeggi.

 

LA NASCITA DEI RESEGOTTI BOY’S

Successivamente la Polisportiva, in mancanza di un proprio terreno di gioco, abbandonò il calcio e rispolverò la vecchia passione dei nolesi per la pallacanestro, che negli anni trenta, vide i colori di Noli, fregiarsi del titolo di campioni liguri. 
L’attività calcistica però non cessò. Il solito Moggio, sempre attivo, fondò i Resegotti Boys, con il contributo fondamentale di Nino Resegotti, ex arbitro internazionale, commissario tecnico della nazionale maggiore di calcio dal 1914 al 1920, e soprattutto pioniere della nascita e sviluppo del gioco del calcio nella nostra penisola.Resegotti si innamorò di Noli, durante le sue villeggiature estive negli anni trenta.
Entusiasta del luogo, comprò casa per trascorrere a Noli e si trasferì negli anni cinquanta, dedicandosi principalmente al settore giovanile con la stessa Resegotti Boys, nata in seno alla Polisportiva Nolese, per molti nolesi, la scuola calcio di allora.

Resegotti e Moggio, raccolsero uno sparuto gruppo di giovani e partecipò con successo ai vari campionari e tornei di calcio organizzati dal settore giovanile della F.I.G.C..


L’U.S. NOLESE E LA FUSIONE

Franco Ascanio, invece iniziò con la neonata U.S. Nolese Ganduglia (presidente Pasquale Gnecco), l’attività nel settore dilettanti, sul campo di calcio di Vado Ligure prima, e sul nuovo campo di Spotorno, poi. I successi ottenuti da questa nuova società, convinsero gli sportivi nolesi a raccogliere tutte le forze attive per organizzarsi in una sola grande socierà.
Fu così che queste attività furono raggruppate nella Polisportiva Nolese Resegotti Ganduglia 1946 che, per tre stagioni dal 1961 al 1964, partecipò al campionato di seconda categoria. Nella stagione 1964/65 vinse il suo girone e fu promossa al campionato di prima categoria assimilato all’attuale campionato di promozione.

 




FINALMENTE UNA PROPRIA CASA

Nel 1965 fu inaugurato il campo sportivo di Voze, poi intitolato al Cavaliere Carlo Mazzucco, bomber della squadra nolese, che nel 1934/35 si classificò terza del campionato di prima divisione. Caduto in guerra, fu insignito della Medaglia d’Argento al Valor Militare.
Dal 1965 al 1968 la Polisportiva Nolese partecipò, con fortune alterne, ai campionati di prima e seconda categoria. L’anno in cui le prime cinquesquadre di ogni girone di prima categoria venivano qualificate per la formazione del nuovo girone di eccellenza, la Nolese si classificò sesta ad un solo punto dalla quinta. In tutto questo periodo, il settore giovanile, fu il fiore all’occhiello della società.


I MOMENTI BUI E LA RINASCITA

Nel 1989, mancando le risorse ed il rinnovo dei dirigenti che da oltre quaranta anni avevano gestito la società, la Polisportiva abbandonò l’attività nel settore dilettantistico dedicandosi esclusivamente al settore giovanile.Appese le scarpe bullonare al chiodo, Beppe Pisano, il capitano della Nolesedi tante battaglie, si è fatto promotore di tanta attività, ottenendo successi e soddisfazioni nel vedere i suoi “bimbi”, come lui li ama chiamare, che, divenuti grandi, sono oggi inquadrati in molte formazioni partecipante ai campionati dilettanti e superiori.

Nel 2001, coi i “bimbi” di Pisano, ormai cresciuti, si pensò di riprendere l’attività nel settore dilettanti.E’ stata la Polisportiva Nolese 2001, appositamente costituita, che si è dedicata fino allo scorso anno a questa attività, partecipando al campionato di terza categoria.


LA NUOVA FUSIONE

Dopo l’avvenuta sistemazione dei campo Mazzucco con la ristrutturazione degli spogliatoi e con il rifacimento del terreno di gioco, in erba sintetica diterza generazione, il 14 Giugno 2006, auspicata dall’Amministrazione Comunale, si è ricostruita la Polisportiva, riunendo in una unica entità le forze sportive operanti nel settore dilettantistico con quelle operanti nel settore giovanile.Tale nuova entità è stata denominata Polisportiva Nolese Resegotti Ganduglia 1946 – 2001.


E SIAMO AI GIORNI NOSTRI

Nella stagione 2006/07, dopo un solo anno di esistenza, il nuovo sodalizio centra la qualificazione al campionato di seconda categoria, vincendo agevolmente i play-off promozione, con una epica vittoria in esterna per 3-1 sull’ostico campo di Plodio.
Nel campionato 2007/08 di seconda categoria chiude con un'agevole salvezze ed il sesto posto nella stagione 2008/09, ad un passo dai play-off.
Nella stagione 2009/10 un'altra salvezza, meno agevole, ottenuta con un gran girone di ritorno.


Rocambolesca salvezza conquista nella stagione 2010/11, dopo un girone d'andata concluso in ultima posizione con soli 5 punti, i biancossi infilano un girone di ritono da media promozione chiudendo l'annata a centro-classifica.
Tribolata stagione 2011/12 coi i biancorossi partiti fortissimo per alcune partite nelle zone di vertice di classifica, seguito da un ridimensionamento della rosa, alla sfortuna degli infortuni e conclusa con una sudatissima salvezza all'ultima giornata grazie alla classifica avulsa.
Nella stagione 2012/13, ancora una salvezza, ancora all'ultima giornata, questa volta con un solo punto in più in classifica, i biancorossi evitano i play-out, grazie alla vittoria per 1-0 nella sfida decisiva contro il Cengio.
La stagione 2013/14 si conclude con un buon piazzamento a centro-classifica con un ottimo girone d'andata ed un discreto girone di ritorno, che vede i biancorossi impegnati nella lotta ai play-off per gran parte della stagione.
I miglioramenti continuano e nell'annata 2014/15 i biancorossi concludono il campionato al quarto posto nella classifica generale, conquistano la semi-finale dei play-off venendo però sconfitti per 1-0 in casa dello Speranza Savona.
Nella stagione 2015/16 i biancorossi terminano il campionato a centro-classifica, dopo un inzio roboante e la vittoria contro l'F.C. Alassio, poi vincitore del torneo, reduce da 27 vittorie consecutive, la Nolese si assesta nella zona tranquilla della classifica.
La stagione 2016/17 si conclude con un nefasto ultimo posto e la retrocessione in terza categoria.




Button "Mi piace" Facebook
 
NEWS:
 
E' GERARDO MAGALINO IL NUOVO ALLENATORE DELLA PRIMA SQUADRA
 
Questo sito e' stato raggiunto da 143734 visitatori dal 09/04/2008